Tag

, , , , , , , , , , ,

Oggi salita del Monte Rite. Seicento metri di dislivello, poco più di una passeggiata, ma in un contesto da fiaba. Immersi tra le nubi, con larici e abeti carichi di neve e ogni cosa attorno a noi che si esprime in due colori, il bianco e il nero… e le infinite tonalità di grigio che li uniscono, come per dire che c’è sempre una soluzione, una via che unisce gli estremi opposti. Dovremmo riflettere su questo, noi abitanti di un Paese sempre più disunito.

Nel silenzio ovattato che solo questi ambienti invernali sanno donare, un improvviso sbatter d’ali, un’ombra scura piuttosto grande e pesante attraversa gli alberi nell’aria lattiginosa e densa, passando a pochi metri dalle nostre teste, forse un gallo forcello, stupendo e regale abitante di questi monti.

Quando arriviamo in cima siamo immersi nelle nuvole e il magnifico panorama che di solito si può ammirare da qui ci è negato, ma siamo in una fiaba e questo vale ancora di più.

20180318_10241720180318_10440920180318_10441820180318_11254320180318_12070320180318_12261620180318_12262420180318_135047

Annunci