Tag

, , , ,

La pietra è da sempre materia principe nella scultura. Un blocco di granito, martello, scalpello, un’idea originale, una mano sapiente e tanto olio di gomito. Ma cosa succede quando è la mano della natura a scolpire la materia?

Il risultato non è mai banale e comunica tutta la drammaticità degli elementi che hanno contribuito a forgiare la materia in quella forma. Ammirate una scultura come questa

Pantelleria, nei pressi del laghetto delle ondine

Pantelleria, nei pressi del laghetto delle ondine

La roccia lavica si staglia poeticamente sul cielo azzurro, sul mare, mentre delle piante fioriscono ai suoi piedi. E pensare che in origine questa roccia era un fiume di lava che scendeva lentamente verso il mare e con esso si è congiunto, in un’esplosione di vapore. Ciò che oggi osserviamo e ci sembra così romantico affonda le radici in un passato fosco e terribile.

Osservate queste sculture

Pantelleria, Punta Spadillo

Pantelleria, Punta Spadillo

 

Pantelleria, Arco dell'elefante

Pantelleria, Arco dell’elefante

 

Pantelleria, nei pressi del laghetto delle ondine

Pantelleria, nei pressi del laghetto delle ondine

e provate a immaginare in quali condizioni si possano essere formate.

Ciò che ammiriamo oggi e che ai nostri occhi appare così intriso di bellezza è il risultato di sconvolgimenti tellurici, cataclismi, eventi distruttivi. Ciò che un tempo fu morte e distruzione, oggi si è rigenerato e si ripropone a nuova vita.

Quante volte questo avviene anche nella nostra esistenza. Ciò che sembra la fine di tutto in realtà non è che un nuovo inizio. Quello che il bruco chiama fine del mondo il saggio lo chiama farfalla. Quando finisce un amore, quando ci trasferiamo in un altro paese, quando diventiamo adolescenti, quando ci ammaliamo, quando cambiamo lavoro, quando perdiamo una persona cara…

Panta rei, diceva Eraclito.

Tutto ciò che esiste si trasforma e prima o poi finisce. L’attaccamento alle cose è il primo passo verso il dolore. Lasciamole andare queste cose, non attacchiamoci ad esse, osserviamo come si trasformano, come queste sculture di lava.

Annunci