Tag

, , ,

20140724-115115-42675097.jpg

Il volo da Francoforte ad Anchorage dura nove ore e mezza, con partenza alle 11:25 e arrivo alle 10:45. Grazie alla differenza di fuso orario di ben dieci ore possiamo dire che arriviamo prima di essere partiti! Oppure, detta in altro modo, partiamo nel futuro e arriviamo nel passato. O ancora, il nostro aereo viaggia più veloce della luce (del sole). Di nuovo: oggi vivremo una giornata di 34 ore, con una colazione due pranzi e una cena… Ragionamenti sconclusionati che si affacciano alla mia mente grazie anche alla levataccia delle quattro di mattina.

Il volo è tranquillo e tutto sommato il tempo passa in fretta tra un riposino, una buona lettura, una chiacchierata con la mia vicina di sedile, una signora alaskana che rientra a casa dopo una vacanza in Europa, e qualche caffè per tenere duro il più possibile durante questa lunghissima giornata. La signora è simpatica e ciarliera, così approfitto per rimuovere un po’ di ruggine dal mio inglese, che non esercito da due anni.

Scherzando con Silvia e Dario giochiamo a darci degli incarichi per questa vacanza: io sarò addetto alle comunicazioni, dato che sono l’unico a padroneggiare la lingua, Silvia alla logistica (le sue doti organizzative e la sua concretezza sono una garanzia), Dario al vettovagliamento, visto il suo appetito leggendario e la sua passione senza pari per il cibo.

Stiamo sorvolando la Groenlandia, il cielo è limpido e sereno, possiamo scattare queste foto e condividerle con tutti voi.
A più tardi.
Andrea, Dario, Silvia

image image image image

 

Annunci