Tag

, , , , , , , , ,

Ieri sera alla radio, nel programma Citofonare Cuccarini, si parlava di educazione dei figli. L’argomento mi sembrava interessante e così ho scelto Radio1 anziché il solito Caterpillar.
Genitori, insegnanti, passare più tempo con i propri figli, computer, social network, blablabla… le solite cose, ma ad un certo punto è arrivata la perla di saggezza.
Un ospite di cui non ricordo il nome (un personaggio televisivo, quindi è logico che non ricordi chi fosse) ha detto più o meno quanto segue:

esiste una trilogia (già, ha usato proprio il termine trilogia!)
che concorre all’educazione dei ragazzi: famiglia, scuola e televisione

Sicuramente sono io che sono rimasto indietro e quindi il vecchio detto “casa, scuola e chiesa” deve considerarsi superato. Inoltre da tanto tempo non mi considero più cattolico e sono anche abbastanza critico nei riguardi della Chiesa, però l’idea che nell’educazione dei ragazzi la televisione abbia preso il posto della religione a mio avviso è un chiaro segno della decadenza e dello squallore della nostra società.

Annunci